Archivio di Ottobre, 2015

“Commissario alla Sanità abruzzese D’Alfonso non dimentichi l’importanza del 118″

Sabato, 10 Ottobre, 2015

 lettera_tedeschini_pubblicata_10102015.jpglogo_abruzzo2020sanitasicura.png

LETTERA APERTA AL DIRETTORE DEL QUOTIDIANO “IL CENTRO” MAURO TEDESCHINI CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE

Pescara, 9 ottobre 2015

Caro Direttore Mauro Tedeschini,

le scrivo con la certezza di interpretare i sentimenti di centinaia di sanitari medici e infermieri del 118, dei pronto soccorso e delle rianimazioni di tutto l’Abruzzo. Persone eccellenti che ogni giorno, ventiquattro ore su ventiquattro, salvano vite umane di tanti abruzzesi e – soprattutto in caso di politrauma – riducono i rischi di invalidità permanente. Da oltre due anni asl abruzzesi e università di L’Aquila e Chieti hanno attivato – con l’aiuto degli amici israeliani -  un processo virtuoso che mira a realizzare quello che i nostri medici e infermieri considerano importantissimo per ridurre i rischi e aumentare la sicurezza per loro e per i pazienti: un programma di formazione permanente qui in Abruzzo, omogeneo tra tutti i territori.

Da oltre un anno, in qualità di manager del programma di formazione, ho chiesto al commissario alla sanità Luciano D’Alfonso di spendere almeno una parola per i sanitari dell’emergenza abruzzese. Non per me. La mia persona conta niente.  Con la morte nel cuore, devo costatare che pur essendo arrivati alla vigilia del 1° Convegno Regionale “Abruzzo 2020 Sanità Sicura” nel ventennale del 118 abruzzese, il silenzio del presidente D’Alfonso continua ad essere silenzio di tomba.  La ringrazio in anticipo se con il giornale che dirige vorrà contribuire a rompere quel silenzio anche attraverso la sana pressione della pubblica opinione.

Distinti saluti,

Dott. Gabriele ROSSI

Direttore “Abruzzo 2020 Sanità Sicura Cooperazione Sociosanitaria Italia Israele”

powered by wordpress - progettazione pop minds