Cronicità, multipatologia e diseguaglianze sociali tratto dall’Osservatorio ARNO del Cineca

gli-anziani_italia2018.png 

La popolazione over 65 anni rappresenta il 23,6 % della popolazione ma assorbe, proprio per la sua complessità, il 55,4% della spesa sanitaria. In Italia, per la prima volta negli ultimi decenni si è assistito ad un calo demografico della popolazione residente, soprattutto per effetto del ridotto numero di nascite. Per contro, sono aumentati i cittadini over 65 anni e soprattutto i “grandi anziani” (over85 anni). Negli ultimi 15 anni si è avuto infatti un aumento del 7% dell’età media della popolazione residente in Italia ed un aumento del 25% nell’indice di vecchiaia.

Un importante indicatore per valutare lo stato di salute di una popolazione è la diffusione delle patologie croniche, soprattutto in un contesto, come quello italiano, caratterizzato da un elevato invecchiamento della popolazione e la cronicità aumenta fortemente con l’aumentare dell’età. 

cronicita.png

comorbilita.png

Le comorbilità nella popolazione aumentano con l’aumentare dell’età. Come si evince da questo grafico, negli over 65 anni il 44% di pazienti ha la presenza contemporanea di 4 o più patologie croniche.

comorbilita-anziani.png

anziani_comorbilita.png

fonte:  Libro bianco: La Sanità italiana dopo l’emergenza Coronavirus La proposta dell’Associazione Scientifica Sanità Digitale ASSD – ASSD

Potrebbe anche interessarti...

Articoli popolari

Questo sito utilizza cookie tecnici necessari per il funzionamento. Non vengono utilizzati cookie di terze parti. Accettando autorizzerai all'uso dei soli cookie tecnici. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi