A Dio, Sir Francis

berlusconi_cossiga.jpg 

‎”E mi auguro invece che Berlusconi capisca di dover collaborare con Giuliano Amato, se vuole costruire un vero bipolarismo europeo.” Francesco Cossiga, cfr. Cossiga: “Caro Sergio resta con la sinistra”, intervista a cura di Stefano Marroni, La Repubblica, 12-5-2000

ROMA (ITALPRESS) – “Scompare con Francesco Cossiga l’ultimo maestro del cattolicesimo liberale in quella che fu la grande storia della democrazia cristiana. Autentico, per quanto isolato, spirito ‘whig’ della politica italiana Cossiga insegno’ a molti, prima ancora che diventassero un’effimera moda, i principi della filosofia politica liberale, che purtroppo ancora stentano ad affermarsi davvero nel nostro Paese”. Lo afferma in una nota l’onorevole Ferdinando Adornato.”Sir Francis, cosi’ come pretendeva che io lo chiamassi in omaggio al comune amore per la cultura anglosassone, ha sempre vissuto fino all’ultimo con appassionato dolore l’arretratezza ideologica della nostra classe politica, dagli anni della caduta della prima repubblica a quelli attuali del fallimento della seconda. Ma Sir Francis non muore davvero: perche’ i suoi insegnamenti e la sua ironia sosterranno sempre quanti continueranno a credere e combattere per i tre concetti chiave del pensiero liberale, il primato della persona, il senso dello Stato, l’amore per la nazione”.

Potrebbe anche interessarti...

Articoli popolari

Questo sito utilizza cookie tecnici necessari per il funzionamento. Non vengono utilizzati cookie di terze parti. Accettando autorizzerai all'uso dei soli cookie tecnici. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi