Marco Bortolotti, l’Ospedale di Sassuolo ha recuperato rapidamente tutte le 18.000 visite sospese durante i primi mesi del Covid-19, ottimizzando gli accessi alle prestazioni e razionalizzando l’utilizzo degli ambulatori

Secondo Marco Bortolotti, responsabile dei servizi informativi dell’Ospedale di Sassuolo, l’esigenza di valorizzare i dati era chiara fin da subito: “Fortunatamente, avevamo a disposizione un bagaglio storico di dati molto importante. Attraverso i servizi Artexe abbiamo ottenuto informazioni solide, le abbiamo clusterizzate e analizzate così da comprendere rapidamente quali possibilità avessimo per recuperare le prestazioni passate” (qui …

Salute Domani

Mercoledì 11 maggio seconda tappa del Tavolo COMPETENZE DIGITALI con: – Maria Carla Gilardi, Ordinario Bioingegneria, Università Milano-Bicocca – Felicia Pelagalli, Culture – Rossana Ugenti, DG professioni sanitarie Ministero della Salute – Vittorio Calaprice, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea – Andrea Lenzi, Presidente CNBBSV Presidenza del Consiglio – On. Enza Bruno Bossio, Deputata Commissione …

Alberto Tozzi Dalla medicina basata sull’evidenza alla medicina basata sull’innovazione

Alberto Tozzi è pediatra epidemiologo, ha lavorato per anni all’Istituto Superiore di Sanità e collaborato con l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Attualmente lavora presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dove è Responsabile Unità di Medicina Predittiva e Preventiva e Responsabile Area di ricerca Malattie multifattoriali e Malattie complesse. È vicepresidente della International Society for Pediatric Innovation. Ha …

Sanità digitale “snobbata” dall’80% delle aziende del settore: campo libero alle Big tech

Non solo nuove terapie “su misura”. Ma anche diagnosi precoci, #wearable per patologie croniche. Sono i nuovi scenari che apre la connected health. Tuttavia, solo il 16% delle aziende Life Sciences sta al momento testando prodotti legati alla sanità connessa o ne ha ottenuto l’approvazione, dimostrando come le organizzazioni si trovino ancora in fase preliminare. Emerge dal …

Dati in sanità: come trasformarli in un potente strumento per decisioni strategiche

Referti, cartelle cliniche, quadri diagnostici, lettere di dimissioni, prescrizioni: la maggior parte dei documenti prodotti in ambito sanitario contiene oggi informazioni non strutturate. Si stima, infatti, che circa l’80% delle informazioni di carattere clinico sia gestita e archiviata sotto forma di testo libero. Una modalità che non consente di sfruttare le potenzialità del dato, non …