Obama e internet in futuro

obama2.jpg 

di Luca De Biase

Ormai è stato raccontato in lungo e in largo il rapporto costruttivo che si è creato tra la campagna elettorale di Obama e la rete. Ma adesso viene fuori una nuova domanda: come si comporterà il presidente Obama con internet?

La rete non è stata usata in modo ovvio da Obama per la campagna. La non ovvietà sta nel fatto che Obama (e i suoi) si sono presentati in rete con una quantità di novità tecniche, linguistiche e comportamentali tale da attrarre l’attenzione di molte persone online che hanno anche simpatizzato e finanziato. A un certo punto, Obama è stato adottato da una sorta di movimento internettesco che si è divertito e appassionato ad accettare e supportare Obama.

Ora il movimento “bottom up” che ha fatto crescere Obama dovrà incrociarsi con il movimento “top down” del presidente che prende decisioni. Come cambierà il rapporto tra Obama e internet? Molte le ipotesi: Obama si dimentica di internet (probabilità scarsa); Obama tenta di usare internet in chiave populista (probabilità media); Obama tenta di inventare qualcosa di seriamente nuovo (a giudicare da quanto fatto dagli Obama boys in passato, potrebbe essere la probabilità più alta; a giudicare da quanto fatto da altri politici in passato, la probabilità è bassa).

Le opportunità per innovare, anche da questo punto di vista sono molte. La democrazia emergente di cui parlava Joi Ito è sempre un argomento di riflessione intrigante. Può essere che ci si avvicini a quella visione. Di sicuro si tornerà a parlare di questo argomento. Il punto è trovare l’equilibrio tra il contributo dei cittadini attivi alle decisioni, la responsabilità ultima e inevitabile dei governanti, la qualità, la varietà e la libertà dell’informazione disponibile, la profondità del dibattito sui singoli temi e l’agenda delle priorità dei temi in discussione, l’investimento nell’educazione alla generazione di senso. Un rinnovamento di sistema. Impossibile. Ma, a quanto pare, l’impossibile è possibile…

tratto da: blog.debiase.com

Potrebbe anche interessarti...

Articoli popolari

Questo sito utilizza cookie tecnici necessari per il funzionamento. Non vengono utilizzati cookie di terze parti. Accettando autorizzerai all'uso dei soli cookie tecnici. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi