Giuliano Amato approda in Deutsche Bank

amato.jpgGiuliano Amato è uno dei più illustri public servant europei e sono lieto di dargli il benvenuto in Deutsche Bank”, ha dichiarato Josef Ackermann, presidente del management board di Deutsche Bank. “La sua decisione di unirsi a noi dimostra la forza della nostra presenza in Italia e il nostro costante impegno a partecipare attivamente allo sviluppo del Paese”. Amato è stato presidente del Consiglio italiano dal 1992 al 1993 e dal 2000 al 2001. Nel corso della sua carriera politica ha ricoperto numerosi ulteriori incarichi di alto profilo, inclusi due mandati come ministro del Tesoro e più di recente, dal 2006 al 2008, come ministro degli Interni. Ha presieduto, dal 1994 al 1997, l’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato ed è stato Vice Presidente della Convenzione Europea dal 2002 al 2003. Attualmente è professore emerito presso l’Istituto Universitario Europeo di Firenze e Presidente dell’Istituto Treccani. “Deutsche Bank è una banca leader a livello globale e vanta una lunga e molto significativa presenza in Italia – ha dichiarato Giuliano Amato – Sono quindi particolarmente lieto di poter contribuire attivamente al suo continuo successo e alla sua crescita”. Flavio Valeri, chief country officer di Deutsche Bank per l’Italia, ha dichiarato: “E’ un grande onore per tutti noi in Italia avere l’opportunità di collaborare con il presidente Amato. La sua nomina sottolinea il nostro ruolo di primo piano in questo importante mercato e rappresenta il frutto dei continui investimenti nella nostra organizzazione in Italia“. Deutsche Bank è una delle principali banche internazionali in Italia leader nel mercato del corporate e investment banking. La Banca in Italia impiega oltre 4.000 persone in più di 500 punti vendita (sportelli bancari, agenzie Prestitempo e uffici Finanza & Futuro). Recentemente sono entrati nel consiglio di sorveglianza della spa italiana Diana Bracco e l’Avvocato Michele Carpinelli dello Studio Chiomenti.

fonte: radiocor
 

Potrebbe anche interessarti...

Articoli popolari

Questo sito utilizza cookie tecnici necessari per il funzionamento. Non vengono utilizzati cookie di terze parti. Accettando autorizzerai all'uso dei soli cookie tecnici. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi