Abruzzo: Chiodi, Regione che resiste alla crisi. Presto una Fondazione di Comunità.

rossi_chiodi_giannola_roma_18_luglio_2012.jpg 

(AGENPARL) – Roma, 18 lug – Risultati lusinghieri nel biennio 2010-2011, una buona tenuta nell’anno nero del 2012 e una ripresa sostenuta nel 2013, a dispetto di un Sud che ancora arranca. E’ questo, in sintesi, il quadro della ripresa economica della Regione Abruzzo che viene fuorti dai dati del Rapporto Svimez che oggi il Presidente Gianni Chiodi ha commentato nel corso di una conferenza stampa alla Camera.
I dati Svimez (Adriano Giannola, Presidente Svimez, primo da destra nella foto) raccontano un Abruzzo che, uscito dal default del 2007 grazie ad una politica di risanamento e di riduzione della spesa pubblica, oggi resiste alla crisi e riacquista il dinamismo che aveva perduto negli anni passati. “Nel 2007 eravamo la Regione più indebitata d’Italia – dice Chiodi snocciolando dati-  e siamo stati in grado di ridurre l’indebitamento del 14%  e di abbassare la pressione fiscale pro capite. Dal 2007 la spesa pubblica è stata ridotta di oltre un terzo, abbiamo diminuito i dirigenti della Regione ed eliminato le comunità montane sul mare”.
E proprio pensando allo sviluppo economico della Regione, Il governatore ha annunciato il lancio di una Fondazione di comunità, un progetto a cui sta lavorando la Commissione sussidiarietà della Regione con “l’obiettivo di superare campanilismo e frammentarietà” che non giovano allo sviluppo dell’Abruzzo.

Potrebbe anche interessarti...

Articoli popolari

Questo sito utilizza cookie tecnici necessari per il funzionamento. Non vengono utilizzati cookie di terze parti. Accettando autorizzerai all'uso dei soli cookie tecnici. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi