Vivere è andare contro la corrente del nulla. Come Sal(o)moni.

testa_di_medusa.jpg 

di Gabriele Rossi 

Il comportamento di un uomo nel tempo si dimensiona in un orizzonte di senso. Il suo pensare, fare, amare, lavorare, vivere… è spinto da un motore la cui generatività non è enumerabile. Accecare questo orizzonte - obiettivo dell’ideologia nichilista (anche quella morbida della vita intesa come susseguirsi di dolci emozioni, anche prodotte dalla chimica) - è un delitto ignobile ed efferato. Non è una questione di religione. Sono in gioco la dignità e l’autentica libertà di qualsiasi essere umano sulla faccia della terra. Senza questo motore l’uomo non è più capace né di amare, né di lavorare: il suo sguardo pietrifica la realtà che vede come la Medusa di Caravaggio.

Commento non disponibile in questo momento.

powered by wordpress - progettazione pop minds